Negozi di viaggi, cosa puoi fare oggi – Corriere.it


Decreto e regole di Natale

Posso andare dai miei genitori o amici?

Sì, ma secondo Le regole sopra esposte: Non puoi andarci se l’abitazione dei genitori è fuori dall’area; Le persone che si spostano non possono avere più di 2 anni, a meno che non portino con sé minori di 14 anni o persone disabili o autosufficienti conviventi; Puoi trasferirti in una sola casa al giorno e rispettare gli orari del coprifuoco. Il rientro al domicilio in cui risiede o risiede l’individuo è sempre consentito se la persona ha risieduto presso l’abitazione del genitore, ed è sempre consentito il rientro in patria, anche varcando i confini territoriali.

Posso visitare parenti e amici fuori zona?

No, Vietato. Ma c’è un’eccezione. Oggi sarà possibile per chi risiede in comuni con meno di cinquemila residenti spostarsi tra i 5 ei 22 anche in un’altra zona, sempre entro 30 chilometri dal luogo di residenza. E senza andare nei capoluoghi di provincia. In breve: chi vive in un comune di un piccolo comune al confine tra due regioni può visitare un amico la cui casa si trova nelle vicinanze, se si trova entro un raggio di 30 km.

Nella zona arancione, posso andare dal mio ragazzo o dalla mia ragazza?

Le regole di cui sopra – per visitare parenti e amici – si applicano anche a fidanzati o fidanzate.

Posso tornare a casa nei giorni rossi?

Sì, è sempre permesso tornare a casa – la casa in cui una persona risiede o vive.

Posso andare in un negozio al di fuori del mio paese?

S: Come ha già spiegato il governo, lo shopping è uno dei motivi che giustifica l’uscita dal comune in cui vivi se il comune vicino alla tua attività ha negozi essenziali per le tue esigenze, anche in termini di convenienza del portafoglio. Il movimento deve sempre essere autosufficiente (Organizzazione mondiale della sanità Modulo di autocertificazione).

Posso fare volontariato dopo le 22:00?

Sì, sono ammessi, senza limiti di tempo, Movimenti che si riallacciano alle attività di aiuto svolte, nell’ambito di un’associazione di volontariato, nonché quelli concordati con le autorità locali, per persone bisognose o svantaggiate.

Quando è richiesta l’autocertificazione?

Durante le giornate arancioni è prevista l’autocertificazione (Che trovi quiPer lasciare il comune: questo, come detto sopra, è possibile per comprovate esigenze lavorative, per motivi di salute e per necessità di urgenza. Inoltre servirà per spostarsi da comuni con una popolazione inferiore ai 5mila abitanti e per recarsi, all’interno del suo comprensorio, in una seconda casa o per visitare amici e parenti (secondo le regole sopra descritte). Il modulo viene utilizzato anche per navigare durante il coprifuoco.
Durante le giornate rosse, il modulo viene utilizzato anche per gli spostamenti quotidiani all’interno del tuo comune, oltre che per entrare e uscire dalla tua città per accertate esigenze lavorative, per motivi di salute e per altri motivi consentiti dalla normativa vigente (che include la necessità di prendersi cura di una persona non autosufficiente che rientra nel suo luogo di residenza). Il modulo servirà anche per recarsi in una seconda casa in zona o per visitare amici e parenti secondo le regole sopra riportate. Chi non ha una stampante può scrivere manualmente l’autocertificazione e seguire il modulo che trova Organizzazione mondiale della sanità. Se non hai il modulo con te se vieni fermato dalle forze dell’ordine, queste compileranno un modulo: potranno quindi eseguire controlli per verificare l’autenticità di quanto dichiarato.

READ  Saluti in Campidoglio, folla e applausi a Villa Borghese
A che ora è il coprifuoco?

Non puoi spostarti tra le 22:00 e le 5:00.

10 gennaio 2021 (modifica il 10 gennaio 2021 | 07:38)

© Riproduzione riservata

Written By
More from Arzu

Lazio, è un incubo Covid! Immobile e altri quattro non partono per il Belgio

L’ondata di assenze di Formello. I quattro giocatori sono stati esclusi dalla...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *