Modena e le pre-vaccinazioni, e gli operai le regalano ai parenti. L’azienda si scusa: “Agire in buona fede in modo che le dosi non vengano sprecate”.

Alcune dosi rimanenti di vaccino verranno eliminate alla fine della giornata. Per rimediare a questo, alcuni operatori sanitari di Usl di Baguvara, a ModenaRivolgersi ai propri familiari per somministrarli, anche se non appartenenti ai gruppi aventi diritto alla vaccinazione in prima fase (operatori sanitari, operatori, pazienti Rsa). Ousel Modena, che ha aperto una specifica indagine interna, si è scusato per quanto accaduto “.Episodio spiacevole“Sicuramente un errore che non si ripeterà”, spiega però il direttore medico Silvana Borsari, “Fatto in buona fede dalle persone interessate”, per paura di sprecare dosi di questo “prezioso vaccino”. “Mi dispiace, vado avanti.” Borsario, Che questo episodio getta una luce opaca su questa campagna di vaccinazione, che invece si trova in un governatorato ModenaA livello regionale sta andando bene ”. Intanto i carabinieri del Nas di Parma sono in ospedale e stanno indagando sul caso, che abbiamo appreso era un’indagine preliminare per verificare l’accaduto e solo successivamente sarebbe stata valutata un’eventuale indagine penale.

Stazioni di vaccinazione, a un certo punto per l’OD ModenaHanno dieci anni e allo stesso tempo aprono e diluiscono i flaconi di siero: ogni fiala contiene sei dosi. Così accade il 5 gennaio, all’ospedale di Bogiovara, Nel pomeriggio di un dosaggio molto intenso, intorno alle 21, gli operatori sanitari si sono trovati a mancare 11 dosi. Tuttavia, poiché le dosi ridotte hanno una “durata” di 6 ore, l’azione indicata non viene persa OSL Si tratta di contattare operatori sanitari che hanno fornito la loro disponibilità per la vaccinazione, oppure persone che sono già in ospedale o che hanno già prenotato in altri giorni. Su undici persone, cinque possono essere facilmente trovate telefonando ai reparti, mentre gli altri hanno difficoltà. Così hanno deciso di rivolgersi ai parenti. Un gesto fatto in buona fede come detto Ufficiale di Modena, Con cui un volontario ha contattato ha pubblicato le foto sui social media.

READ  Coronavirus, Istituto Superiore di Sanità: "In Calabria, Liguria e Veneto le restrizioni vanno mantenute anche dopo le ferie".

D’altra parte, è il commissario per le emergenze Domenico Arcuri: “C’è un grave crimine che il codice penale non tratta necessariamente: è un crimine contro la salute, contrario alla morale”, rilevando anche che le persone coinvolte nel caso non forniranno più le vaccinazioni. “Adesso abbiamo rafforzato tutti i protocolli e di certo non si verificheranno più episodi del genere. Stiamo conducendo l’indagine, e entro domani definiremo tutte le misure di miglioramento per evitare che accada di nuovo”, spiega il direttore della sanità dell’Asl di Modena. Per quanto riguarda sei persone che hanno ricevuto il vaccino in modo “innaturale”, l’idea è di dare loro la seconda dose, “altrimenti le perderemo completamente”: “Abbiamo il diritto di essere vaccinati. Tutti, specificate ancora”. BorsaryOvviamente ci sono tempi diversi da rispettare, ma credo che la cosa giusta sia questa “.

Written By
More from Arzu

Klopp: “Meritano la sconfitta dopo una partita difficile”

Il Liverpool potrebbe chiudere i conti nel girone e ritrovarsi invece con...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *