Milan – Juventus, l’ASL è pronta a impedire la loro partenza in caso di focolaio

Dopo che Alex Sandro e Cuadrado si sono infettati, il regista Testy è intervenuto dicendo: “Al momento, siamo lontani da un problema di salute pubblica”. “Giocherà Milan – Juventus”, ha detto il commissario Marnati.

L’ASL è rimasta al Milan e alla Juventus. Dopo i positivi di Alex Sandro e Cuadrado, Torino Healthcare non esclude di impedire la partenza dei bianconeri per il Milan se si riscontrano altri casi. “L’azienda ha subito avvertito dei due positivi, ma al momento, poiché tutti gli altri sono negativi, non si può parlare di focolaio – spiega -. Se ci sono nuovi casi”, dice Roberto Testi, direttore del reparto prevenzione di Asel, Torino. Con lo scoppio confermato fuori controllo della squadra, l’ASL, per la sicurezza dei giocatori stessi, sarà costretta ad intervenire impedendo la partita della squadra ospite “.

Commissario: “Stiamo giocando”

Ma le parole di Testi sono state poi pronunciate da Matteo Marnati, consigliere regionale per l’emergenza Covid-19 del Piemonte: “Si giocherà Milan-Juventus. Ho appena sentito il direttore generale dell’ASL di Torino e lui ha risposto che non era stata presa alcuna decisione – ha detto insieme a Top. Calcio 24 -. E ‘nostro interesse che le autorità sportive gestiscano il problema. Nessuna emergenza giustifica l’intervento dell’ASL a Torino. Posso assicurare ai tifosi che la competizione si terrà. Credo che Testi sia stato frainteso “. Ecco un nuovo intervento del medico che dice: “Sono stato molto chiaro, solo in caso di focolaio dobbiamo intervenire. Al momento siamo lontani da un problema di salute pubblica”.

Written By
More from Arzu

Elezioni Usa 2020, Trump sconfigge il Nevada: ‘Biden cancellerà il Natale’

In una lunga serie di attacchi di Trump a Biden, si aggiunge...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *