Lazio e Simone Inzaghi: “Meritavamo di vincere” | notizia

Simon Inzaghi È l’immagine della felicità dopo il clamoroso successo contro il Napoli. Il tecnico della Lazio ha dichiarato: “Abbiamo giocato una grande partita, la migliore della stagione in Serie A, dovrebbe essere un nuovo inizio per noi, abbiamo tempo per recuperare in campionato – Meritavamo di vincerlaRiguardo al rinnovo: adesso siamo di fronte al Milan, poi ci sarà tempo per parlare con il presidente. Futuro? mai dire mai“.

Al rinnovo. “Abbiamo parlato ieri mattina, abbiamo condiviso tante cose sulla stagione. Dopo il Bruges si è congratulato con tutti, ma ieri non era contento perché eravamo solo pochi punti dietro in campionato. Rinnovo? Adesso siamo di fronte al Milan, poi ci sarà tempo per parlare con il presidente. Il futuro? Mai dire”. .

Abbracci con Luis Alberto dopo il gol del 2-0. “E ‘straordinario, ha passato momenti tra Covid e infortuni non minori, ha giocato una grande partita e c’è grande sintonia con lui come nel caso del resto dei suoi compagni di squadra. Possiamo uscire tutti da un momento difficile. A Lewis gol lo spero. Ha sempre un grande talento, Siamo legati al rispetto e all’affetto “.

Nella parte finale di Acerbi. “Voleva giocare tutto, e poi alla fine del riscaldamento ha parlato con me e il dottore dicendo che aveva sentito qualcosa. Non abbiamo rischiato perché è importante per noi, con partite ravvicinate non possiamo perdere giocatori”.

Tanti saluti a Rina. “Sta facendo molto bene, allo stesso tempo Strakocha era covid e ha perso 20 giorni di allenamento. Al mio ritorno lo lancio molto velocemente. Il suo momento tornerà, ma a questo punto non sarebbe il caso di mettere da parte Rina. Quello che merita di essere in porta”. .

READ  La Francia è in blocco da venerdì a dicembre 1, Macron: "impantanato nella seconda ondata di Covid, più mortale". Le scuole rimarranno aperte

Mercoledì super match contro il Milan. “Non mi preoccupo di chi manca negli altri, guardo casa mia. Speriamo di riavere qualcuno. Siamo in una grande emergenza e non è facile giocare ogni due o tre giorni e gestire gli uomini. Il Napoli merita il Borussia Dortmund e i primi due scudetti”.

Written By
More from Arzu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *