La zona rossa, zone ad alto rischio: cosa cambia oggi

Zona rossa, arancione e gialla: la notizia arriva oggi. In giornata nuovi dati di monitoraggio possono ridisegnare la mappa delle regioni italiane, che stanno lottando contro la diffusione del Coronavirus. Un gruppo di regioni in rosso può accogliere nuovi membri. Se l’Abruzzo adotta effettivamente un ordine per prendere misure più stringenti, i Il clou è la Puglia, la Basilicata e la Sicilia.

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha indicato ieri che “il meccanismo che stiamo adottando è già stato calibrato sulla base delle province, ed è possibile distinguere tra più regioni nelle stesse regioni della regione, al fine di adottare misure più severe nelle province più vulnerabili” ma ancor meno pressione nelle province “Meno vulnerabili, non meritevoli di sanzioni. E ‘già previsto in Dpcm, serve una richiesta del governatore, su base scientifica, valuterà il ministro Esperanza”. La risposta del Presidente del Consiglio ai governanti che hanno chiesto nei giorni scorsi di abbassare i famosi criteri da 21 a 5: “Non sono un esperto, non sono uno scienziato. Per parlare di 5 o 3 indicatori, questo fa parte di una discussione scientifica, dobbiamo fidarci che il dibattito sia aperto, ma nello specifico Per rassicurare i vertici delle regioni, abbiamo concordato con il ministro Speranza che il professor Prosavero “presidente della Stazione spaziale internazionale” ei suoi esperti spieghino bene ai capi delle regioni “.


Red Zone, regole: dalla scuola ai viaggi, cosa cambia

Per preparare il pavimento, alla luce della giornata, ho provveduto anche Ministro degli affari regionali. “Il sistema di criteri alla base della suddivisione delle regioni in rosso, arancione e giallo non sarà messo in discussione fino al 3 dicembre”, ha detto Francesco Boccia. Ha aggiunto: “Oggi ci sono alcune zone in zona rossa, e non escludo la possibilità di altre zone nei prossimi giorni. Questo dipende dai dati di monitoraggio settimanali”, con un riferimento particolare alla situazione in Puglia: “Dipende dai dati. Il governatore Emiliano vorrebbe chiedere restrizioni. Ed è rigoroso: se lo richiede per due contee, se le condizioni sono adeguate, è logico che lo richieda per l’intera regione nella prima fase, ma aspettiamo i dati.

READ  Classifica in tempo reale

Il Il dibattito sul colore delle regioni va di pari passo con quello a Natale, Quale potrebbe essere il nuovo Dpcm. “Dobbiamo prepararci per un compleanno più sobrio che in passato, ha detto Conte. “Il governo non ha la palla di vetro, e va notato che ci sono alcune indicazioni positive per quanto riguarda la direzione della curva epidemiologica. Sono stati evidenziati i primi effetti positivi delle misure, ma anche gli scienziati non osano definire la direzione. Dalla curva di Natale. Dobbiamo avvicinarci e capire come”. Dose di intervento Ci stiamo preparando a scenari diversi, ma non possiamo prevedere la situazione epidemiologica intorno alle festività Se la domanda è “Cosa facciamo a Natale?” Veglioni, festeggiamenti, baci, abbracci non sono possibili.

Riproduzione riservata © Copyright Adnkronos.

Written By
More from Arzu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *