In Kirghizistan ci sono state grandi proteste dopo le elezioni

Lunedì in Kirghizistan Proteste e scontri sono scoppiati tra polizia e manifestanti Chi ha contestato i risultati delle ultime elezioni parlamentari. Gli scontri hanno visto decine di feriti, soprattutto tra i manifestanti, che hanno denunciato frodi e acquisto e vendita di voti alle elezioni a cui ha partecipato. Hanno vinto i partiti Permdek e McKinim del Kirghizistan, che sostengono il presidente in carica Suronbay Genbekov.. Gli scontri sono continuati fino a tarda notte.

Nella tarda mattinata di martedì, Gulnara Dzurabayeva, membro della commissione elettorale del Kirghizistan, ha dichiarato: Egli ha detto La stessa commissione ha deciso di considerare invalidi i risultati delle elezioni politiche svoltesi domenica scorsa.

Secondo i media locali, c’erano circa 4mila manifestanti nella capitale Bishkek, mentre piccole proteste si sono svolte in altre parti del Paese. Nella capitale, la polizia ha usato cannoni ad acqua, gas lacrimogeni e granate assordanti per disperdere la folla. Le proteste sono iniziate lunedì dopo l’annuncio dei risultati delle elezioni parlamentari, in cui solo cinque partiti su sedici hanno potuto eleggere i propri rappresentanti nel parlamento kirghiso.

Nella notte tra lunedì e martedì, un gruppo di manifestanti Ha fatto irruzione in ParlamentoDistruzione di documenti gettati all’esterno degli edifici. per me custode Martedì mattina, i manifestanti sono riusciti a rilasciare dalla prigione l’ex presidente Almazbek Atambayev e alcuni ex alti funzionari. Il 23 giugno 2020, un tribunale del Kirghizistan ha condannato Atambayev a 11 anni e due mesi di prigione Responsabilità per il rilascio del criminale Aziz BatukayevCiò è avvenuto nel 2013. E anche nel 2019 Era stato accusato di omicidio e di aver causato disordini di massa.

Il partito filogovernativo Bremdeek ha ottenuto più del 26% dei voti. Il partito di McKinem, il Kirghizistan, che è anche considerato vicino al governo, ha vinto più del 24 per cento dei voti. Solo altri due partiti hanno superato la soglia del 7 per cento necessaria per ottenere seggi in Parlamento, Solo uno di loro si è apertamente opposto al governo uscente. Secondo il Comitato di monitoraggio dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa, che lunedì ha pubblicato un rapporto sulle elezioni, “i diritti e le libertà fondamentali sono stati generalmente rispettati”. Tuttavia, secondo la commissione, le accuse di “acquisto di voti” “sono credibili” e “rimangono una seria preoccupazione”.

Lunedì 12 partiti di opposizione hanno firmato un documento che chiede la cancellazione delle ultime elezioni e il ritorno al voto. Clara Surunculova, leader del partito di opposizione Riforma, ha denunciato “l’intimidazione degli elettori” e la diffusa illegalità durante la campagna elettorale. Kanar Akayev, un parlamentare del partito di opposizione Atta McCain, ha annunciato la creazione di un “consiglio di coordinamento” che dovrebbe riunire l’opposizione per indire nuove elezioni entro un mese.

Bermdek, il partito che ha vinto le elezioni, lunedì sera aveva espresso la sua disponibilità a partecipare a nuove elezioni se fossero state annunciate, e ha invitato gli altri partiti che sono riusciti ad entrare in Parlamento a fare altrettanto. Il presidente Surunbai Jinbekov ha convocato un incontro con i leader dei 16 partiti che hanno partecipato alle elezioni di domenica, martedì mattina, per discutere della situazione.

READ  Le pagelle del Napoli - Decisa da Matteo Politano, vince grande difesa
Written By
More from Arzu

Positivo il COVID-19 per il Napoli in fuga alla Lazio: prime lamentele

Già in Questura di Latina c’è l’elenco dei nomi dei primi ventisette:...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *