Fermati per 2-3 settimane. In pericolo anche McKennie e Chiesa – Corriere.it

La paura in Juventus per le condizioni di Paulo Dybala sfuma in una diagnosi un po ‘comoda: i test che l’argentino ha subito in J | Medico Una lesione di basso grado al legamento collaterale mediale del ginocchio sinistro Con tempi di guarigione intorno ai 15/20 giorni. Questo significa che domenica uscirà Inter-Juventus. E l’argentino è stato costretto a lasciare il campo nella prima metà della finale Dal posticipo vince 3-1 con il Sassuolo. All’arrivo, Joya Visibilmente molle Nonostante il pollice verso le telecamere, il suo viso non è più rassicurante. Poi la diagnosi, tutto rassicurante.

Invece i test a cui sono stati sottoposti McKennie e Chiesa hanno escluso contagi, quindi le loro condizioni verranno valutate giorno dopo giorno. Rischiano anche l’assenza della Juventus. Oltre a questo Covid, che si è fermato Alex Sandro, Cuadrado e De Licht. La Juventus è dunque in completo stato di emergenza vista la partita di mercoledì sera di Coppa Italia con il Genoa e, appunto, la partita dell’Inter.

È chiaro che la Juventus ora valuterà il mercato nonostante tutte le difficoltà di bilancio: È necessario almeno un attaccante per affrontare le difficoltà del dipartimento. Skamaka, Belle e Laurenti sono le soluzioni più economiche in prestito, mentre Papu Gomez e Giroux richiedono un investimento maggiore e quindi il percorso più stretto. Nel frattempo, lunedì mattina hanno avuto le visite mediche Nicole RovellaProveniente da Genova, di fronte a un altro giovane, Manolo Portanova, il francese Abdullah DaboPreso dal Nantes, che rafforzerà la Juventus Under 23.

11 gennaio 2021 (modifica l’11 gennaio 2021 | 16:08)

READ  Napoli, sui social, ribellata dalle masse: 'fuori Gattuso'

© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *