Covid 10mila feriti: alcune persone al governo stanno pensando a un’altra prossimità | Cresta del fiume a Palazzo Chigi sulla Manovra e sul nuovo Dpcm

Tra i ministri c’è chi sostiene una sorta di coprifuoco, con tutti gli edifici chiusi dalle dieci di sera o dalle undici di sera, e nulla è stato deciso, perché il governo affronta due file. Ci sono quelli, come M5s e IV, che vogliono mantenere un maggior grado di cautela a questo punto. E c’è chi, come Pd e Leu, ritiene invece che bisognerebbe agire subito, senza indugi, anche con misure più stringenti “per evitare di dover poi ricorrere al blocco”.

Giuseppe Conte crede ancora che le misure debbano essere “proporzionate”: chiede una strategia comune Ue per evitare la “distruzione per tutti” e annuncia “molto presto” 200 o 300 milioni di vaccini.

Cresta del fiume a Palazzo Chigi, dopo la manovra si è discusso di un nuovo Covid Dpcm Prima la manovra, poi il nuovo Covid Dpcm. Una lunga notte di dibattito a Palazzo Chigi, mentre si esaminano i capitoli del prossimo Balancing Act. Al termine del primo round verrà discussa una nuova ipotesi di Covid Dpcm. Sabato mattina si terrà l’incontro tra governo e regioni. Solo allora i dirigenti si prepareranno a chiudere il nuovo Dpcm per ulteriori restrizioni anti-infezione.

Nel frattempo, le zone non si muovono in un ordine specifico. Nuovi stretti raggiungono Campania, Lombardia, Piemonte. Il governo cercherà un maggiore coordinamento in un incontro in mattinata di Francesco Boquia con Speranza, il commissario Domenico Arcuri ei Governatori. Arcuri chiede loro di attivare 1.600 posti di terapia intensiva per i quali sono stati inviati i materiali. Conte avverte che “chiudere le scuole nel complesso non è la soluzione migliore”, riferendosi a De Luca.

READ  Le regioni decidono. Punto di svolta del governo

Il ministro dell’Istruzione Lucia Azulina si aspetta che il governo metta in dubbio questa opzione: “Invece di stare in classe, gli studenti campani si aggirano per i centri commerciali”, si lamenta. La linea comune di governo è che le scuole non dovrebbero essere chiuse. Alcuni ministri ipotizzano che le lezioni debbano essere rafforzate da remoto (cosa ora possibile, nell’indipendenza dei singoli istituti) e che gli orari siano organizzati in sequenza, con lezioni anche nel pomeriggio. Ma le lezioni non sono completamente chiuse.

Bouquia avverte che il CEO ha offerto e continua a fornire tutto il supporto possibile alle regioni, ma prima che si arrivi a scuola e al lavoro, le risposte devono essere fornite attivando tutte le unità di terapia intensiva.

Occorrono però nuove misure restrittive a livello nazionale, per fermare l’ascesa della curva, e per richiamare Franceschini e Speranza. CTS, che ci ha consigliato di concordare orari per facilitare il traffico, è pronto a incontrarsi per dare un parere. Il capo delegazione del Pd chiede a Conte di tenere un vertice non appena tornerà a Roma dal Consiglio europeo di Bruxelles. La premessa è che si svolgerà in notturna tra venerdì e sabato, per un nuovo complesso Dpcm già nel weekend. Ma il premier non è sbilenco sulle nuove misure, confermando impegni all’ordine del giorno fino a tarda sera, e impiegando ancora qualche ora per valutarli. Inoltre, i suoi ministri disapprovano ciò che dovrebbe essere fatto. Ci sono coloro che desiderano ripristinare restrizioni simili a quelle nelle prime fasi dopo il blocco. Il più difficile è una maggiore enfasi sullo sport, anche per i bambini, e altre attività ritenute non necessarie, oltre alla chiusura di locali e negozi alle 22:00, con una sorta di coprifuoco.

READ  Come è finita a Wuhan - Il Post

L’altezza dell’infezione I Cinque Stelle hanno difeso ciò che Azzolina faceva a scuola e chiesto “standardizzazione dei trasporti” per evitare l’affollamento. In Italia sono più di 100mila le persone contagiate dal Coronavirus: con 10.010 nuovi casi, contro 8.804 di giovedì.

Per le regioni con un indice Contagio Sopra 1, spiega il consigliere del ministro della Salute Walter Ricciardi, “E ‘stata raccomandata una chiusura mirata, anche di club, palestre e negozi non essenziali”. è essere Lavoro intelligente “Come una normale forma di lavoro in tutto il paese”. Al fine di garantire la sicurezza nei trasporti pubblici.

Written By
More from Arzu

Corona virus, la Germania ha più di 5mila casi. L’Irlanda del Nord chiude scuole e bar

Roma, 14 ottobre 2020 – Alcuni Paesi tornano a contare gli stessi...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *