Coronavirus, 5 regioni ingialliscono, solo Abruzzo rosso; Speranza: un vaccino 2021 sicuro ed efficace: le ultime novità

Secondo Bollettino di ieri, venerdì 4 dicembreIn Italia sono stati registrati 24.099 nuovi casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore, su 212.741 indagini condotte. I decessi registrati nell’ultimo giorno hanno raggiunto gli 814 casi. La Lombardia è la regione con il maggior aumento giornaliero di contagi da coronavirus, seguita da Veneto, Piemonte ed Emilia-Romagna.

Di seguito i dati sugli aumenti nelle ultime 24 ore per regione:

Lombardia: +4.533.800

Piemonte: +2.132.2007

Campania: +1.651.007

Veneto: +3.708

Emilia-Romagna: +2.143.2007

Lazio: +1.831

Toscana: +1.071.0000

Sicilia: +1.365.0000

Liguria: +367

Puglia: +1.419.0016

Marzo: +492

Abruzzo: +408

Friuli Venezia Giulia: +1.040

Umbria: +168

Ba Bolzano: +285

Sardegna: +551

Ba Trento: +255

Calabria: +335

Valle d’Aosta: +27

Basilicata: +158

Di Molly: +177

A partire da domenica 6 dicembre, Campania, Toscana, Valle d’Aosta e provincia indipendente di Bolzano si coloreranno di arancione, mentre si coloreranno di giallo Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Palude, Puglia e Umbria. Quindi l’unica zona rimasta in rosso è l’Abruzzo.

“Il ministro della Salute Roberto Speranza firmerà tre nuovi decreti sulla base dei dati dell’attuale sala di controllo. Il primo rinnova le misure restrittive in vigore nelle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Lombardia e Piemonte. Con il secondo, le regioni Campania, Toscana, Valle d’Aosta e provincia di Bolzano Autonoma dalla zona rossa alla zona arancione, con la terza regione passano dalla zona arancione alla zona gialla le regioni Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Marche, Puglia e Umbria. Saranno in vigore dal 6 dicembre. Lo ha annunciato il ministero della Salute in un comunicato.

READ  Napoli, furbetto nella coda dei pollini. Ecco chi è l'avvocato: "Ma speravo in dosi avanzate".
Written By
More from Arzu

Juventus: Chiesa ha chiuso le sue visite. Juventus!

Torino – Via libera dalla Clinica Fanfani di Firenze. O meglio: semafori...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *