Approvato il Decreto Ristori. Questo è ciò che conterranno ristoranti, bar, palestre e teatri

AGI – Azione attuata a tempo di record che mobilita ingenti risorse e vedrà i primi pagamenti già a metà novembre. I rappresentanti del governo, Conte, Gualtieri e Patuanelli in conferenza stampa dopo l’approvazione del Cdm, lo hanno descritto così. “Questo è un decreto che mobilita una grande quantità di risorse, che è esattamente 5,4 miliardi di debito netto, e 6,2 miliardi di saldo netto da finanziare”, spiega il proprietario del Mef. Si va da 30 milioni di fondi che garantiscono che medici generici e pediatri possano eseguire rapidi tamponi antigenici a misure di apprendimento a distanza, dal rimborso per spettacoli dal vivo a fondi per sostenere federazioni e club sportivi dilettantistici. Sono previste anche altre 6 settimane di Cig Covid-19 e licenziamenti di massa fino al 31 gennaio. Sono alcune delle misure contenute nei 32 articoli che compongono il Decreto che prevede interventi economici a favore di attività chiuse in tutto o in parte con altro Dpcm.

Il decreto prevede anche una moratoria sui pignoramenti ipotecari fino a fine anno, ea novembre sono stati sospesi i contributi ai lavoratori delle aziende colpite da Dpcm e sono state sospese due nuove rate mensili del reddito d’emergenza. Il pagamento della seconda rata di Imu, dovuto entro il 16 dicembre 2020, è stato confermato annullato e il termine per la presentazione del modulo 770 è stato prorogato al 30 novembre 2020.

Sistema di parole chiave di velocità ed efficacia Si tratta di “un provvedimento rapido, efficiente ed efficace”, come sottolinea il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patwanelli, spiegando che bisognava “trovare il modo di intervenire immediatamente sui ristori che non arrivavano entro pochi mesi”, ed era necessario “ottenere un conto corrente su Individua gli imprenditori con soldi veri “. Per questo “i contributi non rimborsabili arriveranno direttamente sul conto corrente delle categorie interessate con un bonifico dell’Agenzia delle Entrate. Siamo fiduciosi che a metà novembre chi ha già aderito, e gli altri, li riceverà immediatamente”, spiega il premier Conte.

READ  Caso Santelli Nicolas Mora: "La Rai ha annullato la mia partecipazione al quinto titolo". Forza Italia lo ha richiesto

Grant ha perso denaro Il provvedimento riconosce un contributo non rimborsabile ai titolari di partita IVA che svolgono un’attività predominante nei settori economici maggiormente interessati dai vincoli previsti dal Dpcm. L’importo del contributo non può superare 150.000 migliaia di euro. La legge prevede che l’importo venga accreditato direttamente sul conto corrente bancario o postale delle persone che hanno già percepito il contributo non rimborsabile previsto dal decreto di reintervento. Sono esclusi dai ristori coloro che hanno attivato la Partita IVA dal 25 ottobre o che hanno già interrotto l’attività prima di tale data.

Nei ristoranti da 5 a 25mila euro, fino a 30mila per il teatro Gualtieri afferma che gli importi erogati per decreto saranno “consistenti”, spiegando che l’importo medio che raggiungerà i ristoranti fino a 400.000 euro di vendita è di 5.172 euro, e per i ristoranti di fascia alta, fino a un milione, sarà di 13.390 euro e sarà il valore delle vendite Ristoranti fino a 5 milioni di euro 25mila euro. Per quanto riguarda sale da concerto e teatri, l’importo per la fascia inferiore sarà di 5mila euro, per la fascia media 13900 euro, e per i benestanti 30mila euro.

Anche taxi compensati e NCC Tra le categorie che beneficiano dei ristori che vengono stanziati dal governo in questo provvedimento, ci sono anche i tassisti e i vettori di noleggio con conducente. Queste due classi potranno usufruire di un compenso pari al 100% di quanto ricevuto con il rilancio di DL lo scorso aprile.

Pacchetto cultura e turismo Il ministro Franceschini spiega che “il pacchetto di misure per i settori culturale e turistico supera il miliardo di euro”. Tra questi, il ristoro istantaneo a teatri e cinema che sono stati chiusi per decreto del Presidente del Consiglio la scorsa settimana, 1.000 euro per tutti i lavoratori autonomi e intermittenti dello spettacolo, e l’estensione di licenziamenti e indennità speciali per i settori del turismo.

READ  Coronavirus, punto di svolta della CTS e governo: una serie negativa da curare

Sono iniziati anche i contatti Presso il Ministero della Salute è stato istituito un servizio nazionale per rispondere alle chiamate per monitorare i contatti e il monitoraggio sanitario.

Supporto per le basi dello sport Per il mese di novembre è prevista un’indennità di 800 euro per i lavoratori sportivi instabili. E ‘stato istituito un “Fondo di sostegno per Federazioni Sportive Dilettantistiche e Società Sportive Dilettantistiche” con un massimo di 50 milioni di euro per l’anno 2020: servirà per adottare misure di sostegno e recupero per federazioni e società sportive dilettantistiche “punite dall’ultimo Dpcm.

Altre azioni Poi arriva l’esenzione fiscale sui contratti di locazione commerciale per i mesi di ottobre, novembre e dicembre, destinata alle aziende sospese dal Dubai Fish Department, indipendentemente dall’entità dei ricavi e dei canoni registrati nel periodo d’imposta precedente. Lo standard consente inoltre alle scuole di acquistare singoli dispositivi digitali e strumenti per utilizzare attività didattiche digitali integrate, da concedere in comodato d’uso agli studenti meno abbienti, e anche secondo gli standard di accessibilità delle persone. Persone con disabilità, nonché di utilizzare piattaforme digitali per l’apprendimento a distanza e il necessario networking.

Written By
More from Arzu

Il virus è fuori controllo. Fontana si sta preparando per un arresto completo

Il Lombardia Un nuovo studio Chiusura completa. Domani al tavolo del governatore...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *